Cannucce addio? Solo se monouso e di plastica!

Nel “mondo che vorremmo” la plastica usa e getta sarà solo un lontano ricordo e anche la cannuccia di plastica ha i giorni contati.

Incredibile quanti danni possa fare un oggetto apparentemente innocuo: in mare è tra i rifiuti più diffusi e causa soffocamento e morte di diverse specie animali, dalle piccole tartarughe fino ai grandi esemplari di cetacei, come ci ricorda la famosa e triste immagine della balena morta con ben otto chili di plastica nella pancia.

La degradazione riduce la plastica in piccoli pezzi e le cosiddette microplastiche entrano a far parte della catena alimentare fino a ritornare nei nostri piatti come alimento con conseguenti danni alla salute.

inquinamento-plastica

Il problema ovviamente non sono le cannucce ma la plastica con cui sono realizzate e la nostra malsana abitudine all’usa e getta.

Le cannucce sono accessori che hanno una storia davvero molto antica: sono state trovate cannucce d’oro e lapislazzuli risalenti addirittura al periodo dei Sumeri che le impiegavano per bere birra.

Nel corso della storia l’uomo ha utilizzato cannucce realizzate con materiali naturali come la paglia o la segale (che però cambiava il sapore delle bevande) fino alla carta.

E’ negli anni ’60, con il trionfo della chimica, che le cannucce diventano di plastica: oggetti colorati, flessibili ma micidiali.

Cannucce-Sumeri

Per smaltire una comune cannuccia in polipropilene, che viene utilizzata per pochi minuti, occorrono oltre 200 anni e nel mondo ne vengono gettate più di un miliardo al giorno.

Il solo riciclo non è sufficiente per liberare le acque dalla morsa della plastica, perché, sebbene il tasso di riciclaggio degli imballaggi in Italia sia passato dal 38 percento del 2014 al 43 percento del 2017, non è sufficiente per bilanciare la crescita dei consumi di plastica monouso.

I grandi brand in tutto il mondo, dalla popolarissima Starbucks alla catena alberghiera Hilton, si stanno muovendo velocemente per eliminare la plastica usa e getta e sostituirla con materiali ecocompatibili.

Ma ci sono altre alternative alle cannucce in plastica e all’usa e getta?

Le alternative sono un po’ un ritorno al passato in cui l’usa e getta non era nemmeno pensabile!

Per chi desidera una cannuccia green al 100% il bamboo è il materiale migliore: bello da vedere, naturale ed ecologico, viene impiegato per realizzare cannucce riutilizzabili molte volte. Le cannucce in bamboo sono adatte sia per bevande calde che fredde e possono essere lavabili facilmente.

Set cannucce bamboo personalizzate

Questo set di due cannucce riutilizzabili in bamboo è dotato anche di una spazzola di pulizia ed è confezionato in un sacchetto di cotone personalizzabile con il brand del tuo locale o della tua azienda.

Per una scelta più durevole nel tempo, le cannucce in metallo potrebbero essere un’altra ideale alternativa alle cannucce in plastica usa e getta. Non tossiche, senza piombo, 100% sicure anche per i bambini.

Set cannucce inox

Un destino segnato quello della cannuccia in plastica?

Secondo noi di Gadgetpersonalizzato sopravviverà, ma solo nella forma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gadget promozionali Aziendali

Autori

di Valeria Liverani & C. s.n.c.
Via Laghi 88 - 48018 Faenza
(Ravenna) in Emilia Romagna
P.IVA 01322180397

Contatti


Tel. +39.0546.26078
Fax +39.0546.681704
Email: info@gadgetpersonalizzato.it